Regole Poker

Benvenuti nella guida online che vi fornisce tutte le informazioni possibili per imparare le regole del poker. Oggi parleremo di tre versioni differenti di poker: Texas Hold’em, Omaha e 7 Card Stud. Vi spiegheremo le regole e le strategie in modo che possiate iniziare a giocare immediatamente.

Texas Hold’em
Il Texas Hold’em è un gioco di carte comunitarie che si gioca solitamente su un tavolo singolo con un minimo di 2 e un massimo di 10 giocatori. L’obiettivo è semplice: accumulate più fiches possibili giocando un piatto alla volta. Per fare ciò dovete cercare di creare la mano più alta possibile, o fare in modo che tutti gli altri giocatori lascino prima dello show down. Una volta che si finisce una mano, il giocatore che in quel momento è il mazziere, passa il proprio ruolo a quello alla sua sinistra e inizia la mano successiva.

Regole base del Texas Hold’em
Le regole base del Texas Hold’em sono molto semplici. Una mano standard funziona in questo modo:

1. Il mazziere mischia le carte.
2. I due giocatori alla sinistra del mazziere pagano il buio, quello grande e quello piccolo.
3. Partendo dal giocatore alla sua sinistra il mazziere distribuisce due carte coperte a testa.
4. A partire dal giocatore alla sinistra del grande buio, comincia il giro di scommesse.
5. Il primo giocatore può decidere se vedere, rilanciare o passare.
6. Una volta terminato il giro di scommesse, il giocatore posiziona una carta coperta e tre scoperte.
7. Inizia il secondo giro di scommesse dal giocatore a sinistra del mazziere.
8. Una volta che questo giro viene completato, il mazziere distribuisce una carta coperta e una scoperta.
9. Il terzo round di scommesse funziona esattamente come il secondo.
10. Completato anche questo giro, il mazziere estrae l’ultima carta coperta e l’ultima scoperta.
11. Il giro finale di scommesse funziona esattamente come i due precedenti.
12. Tutti i giocatori che sono ancora nella mano iniziano lo show down, e quello con la mano migliore vince il piatto.
13. Il mazziere cede il mazzo al giocatore alla sua sinistra, e inizia la mano seguente.

Nel Texas Hold’em ogni giocatore deve riuscire a creare la migliore combinazione di carte con le due che ha in mano e le cinque comunitarie. La classifica delle mani del poker è la seguente: scala reale massima, scala reale, poker, full, colore, scala, tris, doppia coppia, coppia e carta alta.

Regole dell’Omaha poker
Alcune volte chiamato Omaha High in quanto i giocatori competono solo per la mano più alta migliore, è una variante del poker simile al Texas Hold’em. Se siete familiari con il Texas Hold’em ci metterete solo qualche minuto ad imparare le regole base dell’Omaha High.

Come giocare all’Omaha: Le regole generali dell’Omaha sono le stesse per ogni variante del gioco. Solitamente i partecipanti sono 6, 9 o 10. Un pulsante del mazziere viene utilizzato a turno dai concorrenti in senso orario. I due giocatori a sinistra del mazziere sono obbligati a fare una scommessa (chiamata buio) prima che ogni mano venga giocata. Il piccolo buio corrisponde solitamente alla metà del grande buio. Queste scommesse obbligatorie stabiliscono la quantità della scommessa minima una volta che le carte vengono distribuite. Come la maggior parte delle varianti di poker i giocatori hanno la possibilità di scommettere, vedere, rilanciare, chiamare o passare ad ogni turno. Per esempio quando si ha a che fare con una scommessa di un altro giocatore, si può vedere, rilanciare o passare, ma non si può passare l’azione a qualcun altro perché qualcuno ha già scommesso. Se siete i primi a giocare, potete sia passare che scommettere, ma non c’è niente da vedere o rilanciare.

Azioni precedenti flop: Dopo che sono stati decisi il piccolo e il grande buio la mano comincia e vengono distribuite ad ogni giocatore quattro carte coperte e l’azione comincia a partire dal giocatore a sinistra di chi ha pagato il grande buio. Il primo ad agire può decidere di vedere la somma del grande buio, rilanciare o lasciare. In base a quello che il primo giocatore decide di fare, ognuno agisce di conseguenza finché si raggiunge di nuovo quello che ha pagato il grande buio, che ha l’ultima decisione prima del flop. Se questo decide di lasciare in qualsiasi momento della mano, il suo buio viene ritirato e contribuisce al piatto.

Azione durante il flop: Una volta completata l’azione di preflop, vengono disposte tre carte sul tavolo chiamate flop, in modo che tutti i giocatori le possano vedere. Inizia un nuovo giro di scommesse, a partire dal giocatore seduto alla sinistra del mazziere. Questo ha l’opportunità di scommettere o vedere, e l’azione poi continua in senso orario finché ogni giocatore attivo ha preso una decisione.

Azione durante la quarta carta scoperta: Dopo che è stato completato il round di scommesse durante il flop, viene disposta una nuova carta comunitaria al centro del tavolo. Inizia un ulteriore giro di scommesse, sempre a partire dal giocatore seduto a sinistra del mazziere e a seguire in senso orario, finché tutti hanno deciso qualcosa.

Azione durante l’ultima carta: Viene disposta un’ultima carta scoperta, chiamata il river, a cui segue un giro di scommesse. Questa è l’ultima carta, dopo di che i giocatori non hanno più possibilità di migliorare le proprie mani.

Lo showdown nell’Omaha: Una volta completato il giro di scommesse finale, i giocatori compongono le proprie mani utilizzando le proprie due carte e tre delle cinque disposte sul tavolo. Nel caso dovesse rimanere solo un giocatore attivo, la vincita va assegnata a questo. In questa situazione non c’è lo show down, in quanto non viene richiesto ai giocatori di confrontare le loro mani per determinare il vincitore.

Regole del 7 Card Stud Poker
Il buy-in: È obbligatorio effettuare un buy-in di una certa quantità di fiches quando ci si siede al tavolo scelto. Il limite minimo equivale a 10 volte il limite minimo di scommessa del gioco. Ad esempio in un tavolo da 1/2 Euro, il buy-in minimo è di 10 Euro, in uno di 5/10 Euro, il buy-in minimo è di 50 Euro.

Ante: Tutti i giocatori sono obbligati a mettere gli ante sul piatto prima che vengano distribuite le carte. L’ammontare dell’ante riflette i limiti del tavolo. Più il limite è basso, più è basso l’ante. Un tavolo di 1/2 Euro ha un ante di 0,25 Euro, e in uno da 10/20 Euro, l’ante è di 1 euro. Il numero massimo di giocatori consentito è 8, più il mazziere.

Scommesse: Vengono distribuite due carte coperte e una scoperta ad ogni giocatore. Il giocatore con la carta più bassa per seme (in ordine decrescente: picche, cuori, quadri, fiori) deve iniziare il primo giro di scommesse con una scommessa che deve essere per forza la metà del limite minimo. Dopo la scommessa iniziale vengono distribuite altre tre carte scoperte, con un round di scommesse dopo ogni carte, e poi un’ultima carta. Ci sono dei limiti per le scommesse che variano da tavolo a tavolo, e la quantità di fiches offerte determina il limite minimo o massimo ad ogni turno. Per esempio su un tavolo di 1/2 euro, il limite di ogni scommessa è un euro nei primi due turni, e due euro negli ultimi tre giri. L’azione nei primi due giri si basa sul limite più basso del tavolo. L’unica eccezione a queste regola può esserci quando un giocatore mostra una coppia dopo la quarta carta comunitaria e la scommessa è il doppio del limite minimo. Tutti i giocatori hanno la possibilità di scommettere il limite massimo nel secondo round. Se qualcuno lo fa, le scommesse successive devono essere uguali o più alte.

Show down: Si possono usare cinque carte qualunque tra le sette per creare la propria mano migliore, che andrà a vincere il piatto. Se le mani dovessero pareggiare, il piatto viene suddiviso.
Si ricomincia: Terminata una mano, il piatto viene consegnato al vincitore, il mazziere cambia e inizia una nuova mano.
Ora che siete al corrente di tutte le diverse regole del poker, andate online e cercate il casinò che più fa per voi e iniziate a giocare subito. Ci auguriamo che questa recensione vi abbia aiutato a comprendere tutto il necessario per vivere un’esperienza di gioco d’azzardo indimenticabile.